Consigli utili per gestire i social network in maniera efficace per il proprio brand e business: partiamo da Facebook Business Manager. Come si può utilizzare in maniera professionale?

Solo in pochi sono a conoscenza delle reali potenzialità dei social network. Questi infatti, se gestiti in modo professionale, diventano parte fondamentale di strategie di marketing digitale. Nelle mani giuste offrono grandi possibilità e combinazioni per raggiungere un pubblico sempre più mirato, potenzialmente interessato all’azienda, al prodotto, o al servizio sponsorizzato. Quali sono però i mezzi che aziende come Facebook ci mettono a disposizione?

Facebook Business Manager come funziona?

La stragrande maggioranza degli utenti comuni, più o meno occasionali, è convinta che la struttura di un social si fermi all’interfaccia che gli si presenta davanti quotidianamente. Così non è.

Tra le altre cose, Facebook può vantare uno degli algoritmi più avanzati al mondo. Ma a cosa serve?

I social network guadagnano molto dalla pubblicità, ma per farlo devono essere in grado di ottimizzarla, facendo sì che sempre più specialisti del settore decidano di investirci. L’azienda di Mark Zuckerberg, che controlla Facebook e Instagram, ha sviluppato negli anni uno strumento che permette agli utenti specializzati di ottimizzare le proprie campagne pubblicitarie: il Business Manager.

Il lato Business di Facebook beneficia di un algoritmo molto avanzato, in grado di riconoscere e categorizzare gli interessi dei suoi utenti, permettendo a chi va a creare pubblicità, le cosiddette Ads, di avere tra le mani uno strumento ottimizzato. Perché allora se Facebook ci fornisce così tanti aiuti il Business Manager non può essere usato da chiunque?

Perché nonostante il social faccia di tutto per rendere le nostre campagne efficaci, questo non ne assicura la buona riuscita. Anzi, è strettamente necessario avere conoscenze professionali in materia per capire quale tipo di strategia pubblicitaria sia più adatta ad un ambito piuttosto che ad un altro. E non solo in ambito Business Manager, ma anche a livello di Digital Marketing e analisi di mercato.

Dati-Facebook-stats

Facebook Business Manager consigli base

Quale consiglio siamo qui a darvi oggi? Per l’uso di Facebook Business Manager partiamo da qui: gli obiettivi di una strategia che sia professionale ed efficace. Il primo obiettivo che bisogna porsi è quello di individuare la giusta nicchia di mercato, ovvero il gruppo di utenti che si vorranno raggiungere come target principale delle nostre campagne. Successivamente, sarà necessario comprenderla a pieno. Bisognerà innanzitutto porsi nella posizione di soddisfarne un bisogno, un desiderio già esistente: solo così un’offerta potrà avere speranza di riuscita. Ma si è detto più volte che su Facebook si colpisce un bisogno non diretto ma latente, è vero? Si in parte si, ma in parte no. Perché se è vero che in parte questo bisogno non è ancora espresso totalmente, è anche vero che tramite gli interessi di una persona possiamo prevedere, tramite le ADS di Facebook, di colpire un target già interessato a quello che stiamo proponendo (che sia un servizio o un acquisto di prodotto) dopo le giuste ricerche sul mercato.

Per questo potrebbe poi essere più calzante individuare a priori una nicchia con dei relativi desideri, e successivamente sviluppare un’offerta adeguata studiando le loro esigenze. Superati questi primissimi passi, che richiedono uno studio personale, si potrà accedere agli strumenti di Facebook Business Manager con un approccio differente e più professionale senza dubbio. Qui potremo scegliere la forma di ADV che riterremo più adatta alla nostra campagna, il tipo di pubblico e la sua estensione o durata.

Cosa fare se ho una attività locale invece e vorrei promuoverla tramite Facebook Business Manager? Se dovremo sponsorizzare un’attività locale, non sarà necessario andare a ricercare tutti gli interessati in Italia, ma solo focalizzarsi sui potenziali clienti delle zone limitrofe. Se invece cercheremo di far conoscere un servizio online, sarà allora allora più giusto andarsi a creare una fetta di pubblico decisamente più ampia, facilmente raggiungibile via web. Nel primo caso occorrerà geolocalizzare il pubblico e lavorare su interessi di settore, quindi provare a testare un pubblico che Facebook possa reputare simile sempre in quella data zona o comune.

Insomma anche per attività locali si può raggiungere un pubblico potenzialmente molto interessato al nostro servizio ma che non lo conosce e non solo attraverso Google My Business ma anche attraverso una pagina Facebook e delle sponsorizzazioni ad hoc.

Vuoi una mano nello sviluppare la tua impresa locale? Niente paura, contattami compilando il form qui sotto e ti contatterò quanto prima per aiutarti a trovare nuovi clienti e far conoscere il tuo brand o la tua attività.